Resoconto degli appuntamenti di formazione Re.P.I.S.

Resoconto dei tre appuntamenti formativi Re.P.I.S. -
- 20 marzo 2014: Saletta formazione ASL Frosinone: Presentazione del corso, dei partecipanti, condivisione degli obiettivi.
45 partecipanti totali. E' stato presentato il corso, le finalità e le modalità di partecipazione. Ciascun partecipante si è presentato ed ha manifestato le proprie aspettative rispetto al corso. E' stato presentato il protocollo di intesa di ratifica della Re.P.I.S.

- 24 aprile 2014 - Sala Teatro ASL Frosinone: Presidio Territoriale PRILS- FR
50 partecipanti totali; è stato deciso di utilizzare l'occasione dell'incontro per presentare la rete PRILS per la promozione dello studio della lingua italiana per stranieri e le problematiche relative, incrociando le necessità programmatorie della Re.P.I.S. con il Programma annuale FEI 2012 - Azione 1 - Prog. n. 104528, gestito dalla Cooperativa Ethica. Questo il programma della giornata:
- Introduzione al lavori e chairman Dott. Marco Toti;
- Saluti del Direttore Sanitario ASL FR Dott. Roberto Testa;
- Intervento di S.E. Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo Diocesi di Frosinone, Ferentino, Veroli
- Dott. Nicola Apolloni Ghetti, dirigente Area Formazione di A.S.A.P. - Responsabile operativo del progetto;
- Dott. Antonio Vannisanti, Capo Segreteria Assessorato Politiche Sociali e sport - Regione Lazio;
- Dott. Pamela Papetti: Referente Presidio PRILS Frosinone
- Dott. Maria Josefina Valverde Padilla, Referente Servizio di Mediazione PRILS Frosinone;
- Prof. Giovanni De Vita, Coordinatore Corsi di studi in Servizio Sociale Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale;
- Dott. Lucio Maciocia, Responsabile Area Disagio D3D ASL FR;
- Prof. Loretta Maria Panaccione, dirigente Scolastico lll Istituto Comprensivo di Cassino;
- Dott. Giulio Russo, Presidente FOCUS - Casa dei Diritti Sociali:
- Dott. Salvatore D'Angiò., Presidente Cooperativa Ethica;
- S.E. Emilia Zarrilli, Prefetto di Frosinone.

L'incontro è stato ricchissimo di spunti di grande interesse e molto partecipato, la Re.P.I.S. ha allargato, di fatto, la propria rete anche ai Centri EDA della Provincia ed ha affrontato la tematica dell'inserimento sociale e lavorativo cercando le soluzioni possibili alle difficoltà linguistiche.

23 Maggio 2014, Sala Teatro ASL Frosinone: Presentazione progetto Salute senza Esclusioni, definizione delle richieste specifiche rivolte da ciascun Ente alla ASL di Frosinone sulle principali tematiche.
44 Partecipanti. Dopo la presentazione delle finalità e dei contenuti del Progetto "Salute senza Esclusioni" Piano operativo della ASL di Frosinone rispetto all'analogo progetto inserito negli obiettivi di salute della Regione Lazio per il 2014, ciascun Ente partecipante si è presentato rispetto alle attività effettivamente portate avanti, alle richieste di formazione, supervisione, collaborazione con la ASL di Frosinone e, successivamente, i professionisti della ASL hanno manifestato la loro disponibilità:
- Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale: piena disponibilità alla collaborazione e a fornire i necessari strumenti scinetifici di supporto alle attività; ha stipulato un rapporto di collaborazione con la Cooperativa Ethica e sta per entrare in partenariato ooperativo con la ASL di Frosinone su due ricerche nell'ambito del progetto "Salute senza esclusioni";
- Caritas Montecassino: presentazione della mole di attività svolta dalla Caritas, che va ben al di là dei servizi resi ai migranti; animazione civile in 20 comuni, Servizi di accoglienza, servizio mensa, centro d'ascolto, Osservatorio della povertà e delle risorse, Fondazione antiusura; massima disponibilità alla collaborazione, già attiva con CSM di Cassino, Tribunale dei Minori, UEPE; richiesta di disponibilità alla formazione del personale volontario;
- Cooperativa CFC: legata alla Caritas di Montecassino, ne rappresenta il braccio operativo, al momento non gestisce direttamente servizi, manifesta la volontà di collaborare;
- Casa della Carità di Cassino: gestisce posti letto all'interno dell'ex ospedale di Cassino; una delle poche risorse sul territorio disponibile all'accoglienza per i senza fissa dimora; spesso rappresenta una delle poche risorse disponibili ad accogliere gli ospiti al termine dei programmi di accoglienza SPRAR o Emergenza Nordafrica; Luigi Pietroluongo fa parte del Gruppo di lavoro nazionale sulla povertà; massima disponibilità alla collaborazione;
- Cooperativa In Movimento di Ferentino: hanno lavorato con i minori stranieri non accompagnati, con committente il Comune di Roma; hanno gestito lo sportello di ascolto per stranieri per il Distretto A fino al 2012; attualmente gestiscono una casa famiglia per Minori per la semiautonomia, a cavallo della maggiore età; gestiscono inoltre il servizio di mediazione culturale per la rete PRILS.
Caritas sora: gestisce una casa di prima accoglienza nel Comune di Isola del Liri, con 49 ospiti provenienti dall'Africa. Chiede un punto di riferimento locale;
Cooperativa La Speranza, Sora, braccio operativo della CAritas di Sora che non gestisce ancora nessun lavoro;
La Caritas di Frosinone, Diaconia e Cooperativa Ethica: con questi 3 soggetti si è svolta a Cassino una riunione operativa: si sta procedendo alla stipula di un protocollo operativo integrativo che possa ratificare i servizi che si andranno ad attivare: sostegno all'utenza, supervisione agli operatori, formazione congiunta, collaborazione progettuale.
Disponibilità dei singoli operatori:
- Mario Limodio: da sempre punto di riferimento per le problematiche delle malattie infettive; invita a non abbassare la guardia sulla TBC e sulle epatiti;
- Anna De filippis: è il punto di riferimento delle problematiche sanitarie del Servizio Multietnico di Frosinone;
- Biagio Lombardi: da la propria disponibilità sia per le problematiche psichiatriche dell'utenza che per il servizio di supervisione che per l'èquipe per il riconoscimenti degli esiti di tortura;
- simonetta Ferrante: disponibile sia per la formazione richiesta dalla Caritas, anche a titotlo di volontariato, che per la supervisione agli operatori;
- Anna Rosa Basile: gesisce, in collaborazione con le colleghe presenti, lo spazio d'ascolto per gli stranieri presso il CSM di Cassino, disponibile alla supervisione degli operatori SPRAR.

Forse potrebbe interessarti anche: