Ri-generare il desiderio di salute di comunità: la promozione della salute mentale

Ri-generare il desiderio di salute di comunità: la promozione della salute mentale
Convegno, 6 ottobre 2021, Teatro Comunale, Isola del Liri

 Il Convegno nasce dalla necessità di proporre il tema della Salute Mentale di comunità al centro del dibattito nazionale, necessità ancora più evidente durante la sindemia da Covid 19. La tendenza all’individualismo e all’isolamento sociale, già attiva da tempo, che ha visto affermarsi una logica di appartenenza al mercato dei consumatori piuttosto che ad una comunità, ha reso drammatica la situazione in tempo di sindemia da Sars-COV2. Il mercato non può rispondere ai bisogni crescenti di salute e sanità senza riuscire a garantire relazioni significative: da una parte la famiglia, prima agenzia di socializzazione primaria, può fallire sotto il peso dell’angoscia e dell’isolamento; dall’altro, la comunità di prossimità, soprattutto dopo la seconda e terza ondata pandemica, si è sfaldata ancor più. Il senso di angoscia pervade gli individui con grandi difficoltà di poter superare la crisi provocata dalla sindemia, ovvero, la patologia da SAR-COV2 associata alle ricadute sociali, lavorative, economiche, e non ultimo, ambientali. L’accelerazione dei cambiamenti climatici sta generando ulteriori crisi sanitarie a danno della salute, e della salute mentale individuale e di comunità.
 Alla luce di queste considerazioni diviene ancora più urgente costruire e rigenerare il desiderio di comunità. La sindemia ha accentuato la tendenza all’indebolimento del senso di appartenenza ad una comunità che possa facilitare l’identità e la solidarietà. Il Convegno cercherà di rispondere alla necessità di ri-generare questo desiderio di comunità, anche tra gli stessi operatori sanitari, inteso come fattore che favorisce la salute mentale, un prerequisito per una strategia di promozione della salute attraverso l’aumento della consapevolezza e del senso di responsabilità. La sindemia ha posto al centro del dibattito e del percorso di salute la necessità della condivisione di una appartenenza alle comunità locali e alle comunità culturali, ha posto l’esigenza di promuovere culture basate sulla corretta informazione, sulla solidarietà, sulla condivisione informata, sulla partecipazione attiva, sulla coprogettazione, sulla comunità di pratica.
 Il convegno rappresenta il punto di svolta di una rigenerazione del DSMPD della ASL di Frosinone, per cui verterà su alcuni punti focali: il budget di salute, la valorizzazione delle reti transdisciplinari e con il terzo settore, percorsi di cura basati sull’approccio multifamiliare, con l’attenzione centrata sulle famiglie, lo sviluppo delle comunità di pratica. Sarà dato spazio alle realtà d’eccellenza attive nel Dipartimento: la Rete Passi, con il progetto VirCov19, la rete La casa comune, la Consulta della salute mentale e delle patologie da dipendenza, i gruppi psicoanalitici multifamiliari, la realtà della formazione continua attivata, la collaborazione con l’Università di Cassino, la collaborazione con gli infermieri dei reparti ospedalieri la valorizzazione della rete di cura esistente all’interno del DSMPD (comunità, Centri diurni, CSM, Ser.D.) e all’esterno, tornando a dare centralità a rapporti di collaborazione con Enti Locali, Terzo Settore, Cooperative sociali

AllegatoDimensione
scheda iscrizione_4.pdf126.55 KB
programma 6 ott_Rev28 set.pdf578.34 KB
poster_modificato_pdf.pdf440.95 KB

Forse potrebbe interessarti anche: